MEMPHIS

Informazioni dettagliate (in lingua inglese) sulla città sono disponibili sul website del MEMPHIS CONVENTION & VISITORS BUREAU

MEMPHIS scommette oggi la sua identità su due attrazioni principali che la rendono famosa in tutto il mondo: l' eccezionale storia musicale e il mitico "BBQ" ( soprattutto di carne di maiale). La città
dispensa meravigliosamente e con abbondanza entrambi a tutti suoi visitatori. Downtown è in continuo fermento con veri e propri pellegrinaggi dei fans di Elvis Presley, Johnny Cash, Jerry Lee Lewis o Aretha Franklin, giusto per citare solo alcuni dei più noti miti della musica che in questa città hanno inciso dischi (nel leggendario Sun Studio) o vissuto, o entrambe le cose. Memphis è anche una moderna metropoli americana con multinazionali come la FedEx che ha qui il proprio "super hub", campus universitari, quartieri eleganti e distretti più poveri, i classici contrasti sociali delle grosse città. In poche parole "glitz and grit", sfarzo e grinta, come si usa dire da queste parti...

LA STORIA
Memphis è nata ufficialmente nel 1819 per volontà del presidente Andrew Jackson, che combattè aspramente i nativi Chickasaw che , subendo l' inarrestabile avanzata dei coloni , cedettero i territori che erano stati loro per secoli. Fu chiamata così perché, come la capitale dell' antico Egitto , si trovava in un' invidiabile posizione sul "Nilo d´America", l' imponente Mississippi. L' unico avamposto sorto in precedenza era quello di Fort Assumption , costruito dai francesi per il controllo dei loro interessi fluviali nel 1739 che poi cedettero i territori ai nascenti Stati Uniti. Per gran parte dell' 800 la città fu un centro importante grazie alla coltivazione del cotone, nelle grandi plantation della zona, e al suo commercio favorito dal porto sul fiume.

Durante la Guerra di Secessione fu occupata dalle forze dell' Unione e nel dopoguerra la città incominciò a subire un declino economico a causa del crollo progressivo della domanda del cotone. Nel 1878 un' epidemia di febbre gialla sferzò il colpo definitivo alla città. Morirono migliaia di persone e molti abbandonarono Memphis che dichiarò economicamente la bancarotta. Fu la comunità afro-americana che, qualche anno dopo, alla guida di un ex schiavo di nome Robert Church, diede nuovamente un impulso alla ricrescita economica e culturale della città. Negli anni '20 Beale Street divenne il fulcro delle attività sociali e culturali dell' intera contea e Memphis divenne uno dei maggiori centri di diffusione della musica blues & soul.

Negli anni '50 l' etichetta locale Sun Records del produttore Sam Phillips iniziò a incidere nell' omonimo (e poi divenuto leggendario) studio di registrazione brani di musica rhytm & blues, soul, blues e successivamente rock & roll e rockabilly. Sono passati da qui veramente tutti, alcune vere e proprie leggende viventi come B.B King o miti che il tempo non potrà mai scalfire come il Re del Rock & Roll Elvis Presley, l' incontenibile Jerry Lee Lewis , "l' uomo in nero" Johnny Cash , un patriarca del country rock, e più tardi addirittura gli U2 che proprio per commemorare questi "monumenti" della musica hanno inciso alcuni pezzi del loro album Rattle & Hum nel 1988 al Sun Studio.

ELVIS PRESLEY & GRACELAND
Se non si è dei fan di Elvis probabilmente non si potrà mai capire a fondo ciò che Memphis rappresenta per milioni di persone in tutto il mondo. Elvis era originario del Mississippi (nacque a Tupelo l' 8 gennaio 1935) ma questa città lo ha adottato in tutti i sensi. E' qui che arrivò con la sua famiglia nel 1948, è qui che ha inciso i primi dischi e dove ha acquistato, dopo il successo, la sua spettacolare casa, Graceland, oggi museo e meta di pellegrinaggio.

Impossibile riassumere in poche righe la vita di quello che è considerato "The King" of Rock & Roll. Suggeriamo di leggere la sua biografia su uno dei migliori website in italiano a lui dedicati
http://www.grazielvis.it/bio/ per prepararvi alla visita della sua casa-museo. Fu acquistata da Elvis nel 1957 con un investimento di oltre 100.000 $. Apparteneva alla famiglia Toof che aveva un' azienda di stampe commerciali e il nome Graceland fu dato in onore della figlia Grace . Elivis la scelse per avere più privacy dopo l' enorme e incontrollabile successo (la villa ha oltre 5 ettari di terreno circostante) e vi si trasferì con i genitori e , successivamente alla morte di sua madre, con la moglie Priscilla.

Furono fatte profonde modifiche sul progetto originale della dimora per soddisfare i bisogni e gusti personali di Elvis, tra cui : un muro di cinta che circonda la proprietà, un cancello in ferro battuto a tema musicale, una piscina, un campo da racquetball e la famosa "Jungle Room", che dispone anche di una cascata interna. Nel febbraio e ottobre 1976, la Jungle Room è stata trasformata temporaneamente in uno studio di registrazione, dove Presley registrò la maggior parte dei suoi ultimi due album. Altri ambienti celebri sono la "stanza delle TV" situata nello scantinato dove spesso Elvis si intratteneva guardando anche tre televisori alla volta e che comprende anche un piccolo bar, la "sala dell'oro", lungo corridoio dove sono esposti i numerosissimi dischi d'oro e riconoscimenti ricevuti dal cantante, e la "stanza della musica" posta all'ingresso vicino al salotto. Una delle modifiche più celebri apportate da Presley fu l'aggiunta del "giardino della meditazione", progettato e costruito dall'architetto Bernard Grenadier, dove sono sepolti i suoi genitori Gladys e Vernon, e la nonna. Una piccola targa commemora anche il fratello gemello di Elvis, Jesse Garon, morto alla nascita.

Il "giardino della meditazione" è stato aperto al pubblico nel 1978. Graceland invece è stata ufficialmente aperta al pubblico il 7 giugno 1982. Elvis morì a Graceland il 16 agosto 1977, nel suo bagno personale (presumibilmente per un attacco cardiaco). E' sepolto nel giardino di Graceland assieme alla sua famiglia.

LE ALTRE ATTRAZIONI DI MEMPHIS
Memphis non è solo Elvis, anche se molte delle sue più importanti attrazioni sono, come già segnalato, legate alla musica. La parte più interessante della città è sicuramente Beale Street ; il tratto che va dalla 2nd alla 4th Street abbonda di locali, ristoranti, insegne al neon e negozi di souvenir. E' un "museo vivente" in cui si possono scovare i nuovi talenti del genere musicale più caratteristico d'America: il "Mississippi blues". Una passeggiata lungo Beale Street è un viaggio in un paradiso musicale ed è anche una delle zone più suggestive della città in cui passare una piacevole serata andando per locali e facendosi coinvolgere dalle struggenti note del blues. In questa zona si può trovare l' Orpheum Theatre risalente al 1928, anno in cui fu ricostruito perché in realtà già nel 1890 esisteva il Grand Opera House, poi andato a fuoco nel 1923. Ristrutturato negli anni '80 è tutt' oggi un punto di riferimento per lo spettacolo in città e presenta al suo pubblico 10-12 show di Broadway a stagione. Lì vicino si trova la "Walk of Fame" di Memphis , marciapiede di Beale Street fra la 2nd e la 3rd Street in cui sono incastonate delle note musicali che rendono onore ad alcuni dei più famosi musicisti di Memphis.

Il Center for Southern Folklore in Main Street è a metà strada tra un club di blues e un museo di arte popolare con collezioni di dischi rari e un archivio musicale sulla regione del "Memphis/Delta" che è un vera e propria raccolta etnografica tra le più complete preziose degli Stati Uniti. Altra tappa suggerita è il numero 163 di Beale Street, ovvero il negozio A. Schawb fondato nel 1876 da un immigrante ebreo e che negli anni è diventato un' istituzione cittadina. E' un vero "general store" di altri tempi nel quale si può trovare di tutto, con grandissimo assortimento di articoli legati a Memphis come l' artigianato locale o gadget del Sun Studio, di Elvis o della Stax Records. Sempre rimanendo su Beale Street si può visitare il Memphis Rock ‘n’ Soul Museum, collocato all'angolo con l'Highway 61, “The Blues Highway” ; mostra sulla nascita del genere rock & soul creata dallo Smithsonian Institution che fa vedere come questo genere è riuscito a imporsi grazie alla passione e alla determinazioni di alcuni artisti, veri e propri pionieri, che hanno infranto le barriere culturali e raziali mettendo in primo piano lo la passione per la musica. Sono esposti
strumenti e costumi d' epoca con guide audiovisive che portano il visitatore lungo un percorso che va dagli anni '30 ai giorni nostri. Dal 2004 il museo fa parte del complesso FedEx Forum ed è divenuto uno dei più popolari della città. In tema di "musei musicali" non può mancare la Stax Records , piccolo tetro di provincia trasformato a fine anni '50 in studio di registrazione che ha lanciato artisti come Isaac Hayes, Otis Redding e Wilson Pickett oggi conosciuto come lo Stax Museum of American Soul Music , con oltre 2000 reperti fra memorabilia varie e materiali audio-visivi che celebrano questo genere musicale.

Anche a chi non è particolarmente "fanatico" di chitarre suggeriamo la visita della fabbrica di un marchio leggendario che ha fatto la storia del rock (e del blues) la Gibson ; uno dei negozi principali degli USA è quello in Beale Street mentre la fabbrica si trova vicino al complesso FedEx,
è visitabile preferibilmente su appuntamento.

Chiudiamo il capitolo musica (ma ci sarebbe molto altro da segnalare) con un luogo che, come già accennato, rappresenta una pietra miliare nella storia del rock & roll, ovvero il leggendario Sun Studio . Inaugurato il 3 gennaio 1950, fu originariamente denominato Memphis Recording Service e venne dislocato nel medesimo stabile in cui aveva sede l'etichetta discografica Sun Records . Grandi artisti della storia del blues e rhythm & blues come Howlin' Wolf, BB King e Rufus Thomas vi effettuarono delle registrazioni nei primi anni '50 e verso la fione della stessa decade oramai il Sun Studio era diventato un simbolo per molti artisti non solo del rock e del rockabilly come Elvis Presley e Jerry Lee Lewis ma anche del country come Johnny Cash. Lo studio arrestò la sua attività nel 1969 quando il manager della Sun Records, Sam Phillips , vendette la sua etichetta discografica e non vi fu più alcuna registrazione fino al 1985, anno in cui venne incisa una session leggendaria di artisti degli anni '50 come Johnny Cash, Roy Orbison, Jerry Lee Lewis (e diversi altri) che prese il nome di "Class of '55".

Lasciando da parte l' universo musicale, anche se in questa città è pressochè impossibile non avere a che fare con la musica, segnaliamo che Memphis negli anni '60 è stata teatro di importanti battaglie per i diritti civili e fra i personaggi di spicco c' è forse la "bandiera" della lotta (pacifica) per questa causa: il reverendo Martin Luther King . Proprio a Memphis pronunciò il suo ultimo discorso il 4 Aprile 1968 prima di essere assassinato al Lorraine Motel, oggi trasformato in quel capolavoro di lezione civica e democratica che è il National Civil Right Museum che è stato realizzato all' interno del Lorraine Motel . Offre mostre permanenti e itineranti tra le più importanti degli USA che testimoniano la lotta (pacifica) di conquista dei diritti civili della comunità afro-americana negli Stati Uniti.
Interessante e abbastanza unico nelsuo genereThe Children's Museum of Memphis, nei pressi del Liberty Bowl Stadium , che offre innumerevoli attività interattive per i bambini di carattere tecnico
/scientifico alternate a spazi per il puro divertimento. Molto interessante il Belz Museum of Asian and Judaic Art che espone la più ampia raccolta di arte asiatica (in particolare cinese) ed ebraica di tutto il sud est degli USA e il memphis Brook Museum of Art che offre invece un ampia esposizione di opere che vanno dall' arte precolombiana all' arte contemporanea.

MANIFESTAZIONI E EVENTI
Tra le più importanti e seguite ci sono quelle a carattere musicale come l' International Blues Challange sponsorizzato dalla Blues Fondation e che richiama i più importnati artisti di questo genere da tutto il mondo (si tiene solitamente a fine gennaio) ; il festival Memphis in May che nel mese di maggio richiama eventi musicali , artistici e culinari; (tra cui i "campionati mondiali di BBQ"!) ; la Mid-South Fair , classica fiera di fine settembre che dal 1856 richiama un enorme folle che viene ad assistere agli spettacoli, gustarsi le specilità gastronomiche locali o semplicemente divertirsi presso le attrazioni del luna park.

LO SPORT
Come è buona tradizione delle città importnati degli Stati Uniti anche Memphis offre l' opporuinità di assistere a sport professionistici come il basket con i Memphis Grizzlies dell' NBA , i Memphis River Birds di Baseball (Minor League) e i Mississippi River King di hokey della CHL (lega minore) . Ovviamente ci sono poi gli sport universitari che offrono uno spettacolo eccellente; si tratta dei Tigers che sono presenti nel football e nel baseball anche con la squadra femminile.

Contattateci per informazioni sui calendari delle partite e acquisto dei biglietti

LOCALI PER MUSICA DAL VIVO
Ovviamente c' è l' imbarazzo della scelta per ascoltare ottima musica dal vivo (prevalentemente blues e r&b). Da non mancare il B.B. King Blues Club , sempre affollato, in cui oltre alle note si può godere anche di uno squisito BBQ, o il Room Boogie Cafe , ma sicuramente qualunque locale di Beale Street può fornire i perfetti ingredienti per una serata da ricordare.

RISTORANTI
Cominciamo con una quasi istituzione in città, ovvero Gus's Fried Chicken, uno dei migliori polli fritti dello stato (così dicono) e sicuramente uno dei migliori di Memphis . Il locale, che ha lo stile un po' retrò tipico di certi ristoranti della provincia americana, ha altre due location in Tennesse e una in Arkansas e serve rigorosamente solo pollo fritto con vari contorni (spesso fritti anche quelli!). Passando a qualcosa di tutt' altro genere, sia come livello ma anche come prezzo, suggeriamo il Fligth , un ristorante con ottima scelta di vini specializzato in pesce, anche se ha alcune alternative particolari anche come carne (bisonte , cervo, quaglia...). Ambiente giovane e molto curato come del resto lo sono anche i piatti (ottimi) presentati. Non poteva poi mancare un ristorante specializzato nel "piatto nazionale" della città, ovvero il barbeque (BBQ) in particolar modo di maiale: si tratta di Corky's che da quasi 30 anni dispensa senza sosta la miglior carne alla griglia di Memphis. Altro locale semplice ma che vale la sosta, magri per il pranzo, è Huey's , sicuramente tra i migliori hamburger che possiate trovare in città e la sera ottima musica dal vivo. Chiudiamo l' elenco (alquanto parziale) di locali suggeriti con un ristorante storico, The Majestic Grille; costruito nel 1913, ha servito per diverse decadi la miglior cucina di downtown e anche oggi è un punto di riferimento per un' ottima cena (in particolare a base di carne) in un contesto elegante ma allo stesso tempo assolutamente informale.

"GOTTA GET TO MEMPHIS" , video promozionale del Memphis Convention and Visitors Bureau

Hotel & lodging - la nostra selezione

Tra le innumerevoli possibilità di alloggio che possiamo proporre in ogni angolo degli Stati Uniti, dal motel più semplice al resort più esclusivo, abbiamo selezionato alcune sistemazioni particolari come "Historic Hotels of America", Country Inn, boutique hotel , Bed & Breakfast , design hotel o comunque strutture dall' ottimo servizio e accurata gestione, con spiccata personalità, che possono davvero rendere l' esperienza del viaggio memorabile.

HEARTBREAK HOTEL (*** sup) 3677 Elvis Presley Blvd. Memphis, TN 38116

C' è ben poco da dire sull' "Elvis Presley's Heartbreak Hotel" (questo è il nome completo che ovviamente ha la sua origine da uno dei primi grandi successi di Elvis).
​Si tratta di una tappa obbligata per tutti i suoi fan che soggiornano a Memphis; l' hotel è a due passi da Graceland e fornisce l' ottima ospitalità di un boutique hotel con 128 accessoriate camere (incluse 4 spettacolari suite a tema "The King of Rock & Roll") e da l' opportunità ai suoi ospiti di vivere un'immersione totale nella vita di quello che è stato un personaggio irripetibile. Tutti gli spazi comuni e le camere hanno foto di Elvis in bella mostra e l' hotel propone numerosi dettagli ispirati al suo mito, come la possibilità di visionare i suoi film direttamente da un canale TV.

Price range: da 115 $ - 138 $ a camera (doppia) a notte* - con colazione

RIVER INN OF HARBOUR TOWN (***sup) 50 Harbor Town Square, Memphis TN 38103

Questo boutique hotel coniuga perfettamente lo charm tipico del "Vecchio Sud" con lo stile e l' eleganza di ispirazione europea. Posizionato lungo il Mississippi River, vicino a downtowm, la struttura ospita 28 camere e suite finemente arredate con mobilio pregiato (molti suppellettili sono in legno di noce) che richiama lo stile europeo di metà '800. Ampia la gamma di accessori a disposizione degli ospiti come TV a schermo piatto e high-speed wireless Internet ; molto suggestivo il roof sul tetto con splendida vista sulla città e il Mississippi così come gli spazi comuni, in stile libreria, disponibili su ciascun piano dell' hotel e nei quali gli ospiti possono tranquillamente godersi un caffè la mattina o un bicchiere di vino o della cioccolata nel pomeriggio. Sono tre le eccellenti soluzioni per il pranzo o la cena offerte ai clienti del River Inn grazie al bistrò Paulette's Restaurant, al sofisticato Terrace Restaurant o al più informale Tug's Grill.

Price range: da 245 $ a camera (doppia) a notte* -inclusa "gourmet breakfast"

THE WESTIN MEMPHIS BEALE STREET (****) 170 Lt. George W. Lee Avenue Memphis, TN 38103

Il Westin Hotel è collocato nel cuore di downtown e offre la classica, eccellente ospitalità che caratterizza il marchio Westin. Composto da 203 camere , incluse le suite, tutte molto ampie ,
elegantemente arredate con stile moderno e complete di ogni accessorio come iPod docking station, tv via cavo e internet wireless ad alta velocità (a pagamento). L' hotel dispone di un ottimo ristorante
specializzato in, il Bleu Restaurant & Lounge, un bar e uno Starbucks Coffee. A disposizione degli ospiti una palestra aperta 24 h e ampi spazi meeting utilizzabili sia per riunioni di lavoro che per cerimonie o eventi particolari.

Price range: da 199 $ - 239 $ a camera (doppia) a notte* - solo pernottamento

THE PEABODY MEMPHIS (*****) 149 Union Avenue, Memphis TN 38103

Historic Hotels of America aperto nel 1869 dal Colonello Robert Brinkley che lo chiamò Peabody Hotel in memoria di un suo caro amico, George Peabody; l' hotel fu da subito frequentato da importanti
personaggi del Sud (tra i quali il Generale Lee) e così fu per molti anni fino ad una progressiva decadenza che lo portò alla chiusura, trasformandolo in un grande magazzino nel 1923 , poi di nuovo
convertito in hotel dopo due anni. Nel 1932 il manager dell' hotel Frank Schutt ebbe la goliardica idea, al ritorno da una battuta di caccia, di liberare anatre selvatiche "da richiamo" nella hall. Gli uccelli si
esibirono in una buffa "parata" verso l' uscita che ebbe un tale successo tra gli ospiti da farne un rito che continua ancora oggi. L' hotel ha proseguito nei decenni la sua storia di eccellente ospitalità e
dopo un' importante ristrutturazione a metà anni '70 ha riaperto in grande stile nel 1981 mantenendo intatto il suo fascino. Con 464 eleganti camere e suite il Peabody è un riferimento a Memphis; i suoi
due ristoranti (Chez Philippe e Capriccio Grill) sono eccellenti così come il Peabody Deli & Dessert famoso per i suoi squisiti dolci.

Price range: da 219 $ - 270 $ a camera (doppia) a notte* - solo pernottamento

* I PREZZI DEGLI HOTEL SONO AL NETTO DELLE TASSE LOCALI (che cambiano in ogni Stato) e SONO DA RITENERSI INDICATIVI in quanto le tariffe variano con la tipologia di camera , stagionalità, weekend, festività o eventi particolari. Il prezzo più basso si riferisce alla CATEGORIA BASE di camera in “low season”, il più alto alla stessa categoria in “high season”. Quotazioni esatte , con le migliori tariffe e offerte disponibili sul momento, già comprensive delle tasse locali , verranno fornite con la costruzione del preventivo dettagliato di viaggio. LE TARIFFE SONO ESPRESSE IN U.S. DOLLARS.

Escursioni - i nostri suggerimenti

MEMPHIS MUSIC ATTRACTION PASS

Un interessante carnet di ingressi che consente di accedere, ad un prezzo vantaggioso, alle principali attrazioni a tema musicale di Memphis: ingresso "platinum" a Graceland, ingresso al Rock 'n' Soul
Museum, ingresso allo STAX Museum of American Soul Music e infine la visita al leggendario Sun Studio.

Prezzo: adulti 83 $ - bambini 2-11 anni 42 $

MEMPHIS MOJO TOUR

Divertente escursione a bordo di un "bus musicale". Viene effettuato un percorso che tocca le principali icone musicali della città come Sun Studio, Beale Street, Stax Studio, Lorraine Motel ecc.. e le guide che accompagnano il tour sono musicisti professionisti che , oltre a fornire informazioni e curiosità sui vari siti toccati, intrattengono i clienti con una selezione di brani che appartengono alla storia musicale di Memphis. Durata del tour 90 minuti; realizzato da Backbeat Tours.

Prezzo: adulti 31 $ - bambini 7-13 anni 17 $ (0-6 anni sono gratuiti)

© 2018 - Be Travel USA - Design and Powered by BluMade - All rights reserved | Be Travel USA è parte di Blueteam Travel Group