"NOTHING COMPARES" :  fly & drive alla scoperta del North Carolina  -   9 notti & auto a noleggio

Questo itinerario tocca le località principali del North Carolina e può essere effettuato tutto l’ anno, con la sola eccezione del pieno inverno (Dicembre-Febbraio) in cui, nella regione delle montagne e in quella costiera, potrebbero verificarsi condizioni climatiche non ottimali per il regolare svolgimento del viaggio. Il periodo più indicato è la primavera inoltrata/inizio estate (aprile-giugno) e la fine estate/autunno (da fine agosto a metà novembre). Il fly & drive può essere combinato (riducendo alcune tappe) con altri stati confinanti come South Carolina e Georgia. La scelta degli hotel è stata fatta con lo scopo di far vivere un’ esperienza completa al viaggiatore, godendo non solo delle bellezze dei luoghi visitati ma anche della genuina e calorosa ospitalità che caratterizza gli stati del Sud degli USA che, unita allo charme di alcune strutture, anche storiche, rendono davvero unica ​l’ essenza stessa del viaggio.

Charlotte, "Uptown"

1°giorno: CHARLOTTE
Arrivo a Charlotte con volo di linea, anche direttamente via hub europeo o tramite hub negli USA. Trasferimento libero (taxi) in hotel.

​Sistemazione 2 notti camera standard, solo pernottamento, presso DUNHILL HOTEL, Historic Hotel of America situato nei pressi del downtown cittadino.

1°-2°giorno: CHARLOTTE , "THE QUEEN CITY"
Nominata così nel 1768 in onore della moglie di Re Giorgio
d’ Inghilterra, ha numerose attrazioni , tutte tranquillamente raggiungibili a piedi, che rendono molto attiva la visita di questa moderna città, importante polo degli affari e sede di numerose banche e multinazionali americane. Sicuramente da non mancare, per gli appassionati di motori ,ma non solo, il NASCAR ALL OF FAME, museo e luogo di celebrazione dei campioni delle quattro ruote di questa categoria (National Association for Stock Car Auto Racing) che si corre nei classici circuiti “ovali e parabolici”, solo negli Stati Uniti e Canada; importante anche la parte museale della città con il MINT MUSEUM che racchiude importanti collezioni di arte contemporanea e design o il LEVINE MUSEUM OF THE NEW SOUTH che ripercorre la travagliata storia del Sud degli USA o l’ AFRO-AMERICAN CULTURAL CENTER (Harvey B.Gantt Center) dedicato interamente alla storia e cultura di quella parte di popolazione americana originaria del continente africano e che è stata protagonista di alcune delle vicende più drammatiche della storia degli Stati Uniti. Da segnalare infine l’ interessante collezione di aerei del CAROLINAS AVIATION MUSEUM (la storia dell’ aviazione parte dal North Carolina col primo volo dei fratelli Wright del 1903) e il piccolissimo ma interessante WELLS FARGO HISTORY MUSEUM, gratuito, all’ interno della sede della nota multinazionale, che ripercorre la storia di questa società che ha iniziato nel XIX°secolo col trasporto valori su diligenze, diventando negli anni una delle più importanti banche al mondo. Charlotte offre numerosi parchi e giardini ,anche giardini botanici, sia nell’ aera cittadina che nelle immediate vicinanze e il centro cittadino cittadino (che gli abitanti chiamano UPTOWN) non è grande, tranquillamente percorribile a piedi, suddiviso in 4 “blocchi” (wards), con i principali locali e ristorati che gravitano intorno a TRYON STREET e TRADE STREET.

Per la sera suggeriamo di provare il ristorante MIDWOOD SMOKEHOUSE che celebra nel miglior modo la tradizione del “BBQ” (barbecue) del North Carolina o , in tema di “soul food”, MERT’S HEART & SOUL, vera cucina del SUD.

Asheville, Biltmore Estate (photo credit: Biltmore Estate)

3°giorno: CHARLOTTE-ASHEVILLE (130 miglia / 209 km )
Ritiro dell’ auto a noleggio presso l’ aeroporto di Charlotte; categoria intermedia con pacchetto assicurativo completo (“platinum”) e GPS incluso. Inizio dell’ itinerario in auto e viaggio verso Asheville. Seguendo la I-85 in direzione "west" e poi la strada statale 321, si toccano la cittadina di HICKORY che ha diversi edifici storici interessanti come FORT DEFIANCE, risalente alla fine del XVII° secolo, o PROPST HOUSE del 1881, e altri edifici del periodo post bellico perfettamente conservati; appena fuori dal centro cittadino si trova il caratteristico ponte coperto di BUNKER HILL che risale a fine XIX° secolo. Si prosegue la strada verso ASHEVILLE, cittadina storica ai piedi delle Great Smoky Mountains, ricca di arte e cultura, con una inaspettata vitalità e creatività che la rende una città "giovane" e "funky" o, per usare un altro termine molto attuale, "hipster" ; la ricca scena musicale regala ogni sera, quando la buona stagione lo consente, happening e performance sonore lungo le strade del centro cittadino. Questo ha portato Asheville ad essere una sorta di "mecca" degli artisti di strada che arrivano ad esibirsi qui da ogni parte del mondo. Il motivo principale che però ha reso la città una tappa fondamentale, non solo durante una visita del North Carolina ma dell' intera regione orientale degli USA, è la BILTMORE ESTATE, dimora storica della famiglia Vanderbilt, una delle più ricche d' America nel XIX° e XX° secolo, costruita fra il 1889 e il 1895 con uno stile decisamente ispirato alle architetture francesi del rinascimento. Si tratta di un' opera architettonica unica nel suo genere, collocata in una proprietà terriera vasta oltre 8000 acri, con250 stanze distribuite su oltre 16.000 mq e circondata da straordinari giardini; è ancor oggi la residenza privata più grande di tutti gli Stati Uniti e naturalmente la si può visitare, dedicandovi almeno una mezza giornata. Arrivandoci nella tarda mattinata suggeriamo il pranzo alla Biltmore Estate Winery, prima di intraprendere la visita della tenuta.

​Sistemazione 2 notti in solo pernottamento presso INN ON BILTMORE ESTATE, unica soluzione per soggiornare all' interno della straordinaria proprietà

Per la sera, nonostante l' INN ON BILTMORE abbia a disposizione due ottimi ristoranti, suggeriamo di spostarsi nella vicina Asheville (meno di 15 minuti di auto) per godere della piacevole atmosfera della città e dei numerosi, ottimi,ristoranti. Due suggeriti, fra i tanti: THE CORNER KITCHEN, cucina del Sud un po' ricercata, ma ambiente informale e piacevole (il presidente Obama ha mangiato qui nel 2010 durante una sua visita in North Carolina) e THE TUPELO HONEY CAFE che, come si evince dal nome (Tupelo è la città di nascita di Elvis...) offre le rigorose ricette della cucina degli stati del Sud (pomodori verdi fritti, "shrimp & gritts", il mitico "fried chicken"...) presentate in maniera impeccabile e originale. Da non dimenticare poi che Asheville è famosa per la produzione di BIRRA e sono moltissime le "microbreweries" che offrono anche la possibilità di tour guidati dei propri stabilimenti di produzione. La gran parte ha una "taste room" aperta anche la sera (verificare gli orari sul website) per concludere degnamente la serata. Consigliamo la WEDGE BREWING COMPANY , la GREEN MAN BREWERY , la nuova THE WICKED WEED, aperta solo nel 2012 ma già con una reputazione per le proprie birre (con diversi premi nazionali vinti) e infine, da consigliare durante la bella stagione avendo gran parte dello spazio all' aperto, il singolare "pit stop" offerto dalla THE BREW PUMP.

Great Smoky Mountains National Park

4°giorno: ASHEVILLE & GREAT SMOKY MOUNTAINS NATIONAL PARK (120 miglia / 193 km )
Giornata dedicata a continuare la visita di Asheville e godere dello spettacolare GREAT SMOKY MOUNTAINS NATIONAL PARK che dista solo 1 ora di strada da Asheville, nel suo accesso sud presso la cittadina di Cherokee. Il parco è IL PIU' VISITATO EGLI STATI UNITI e offre scenari montani mozzafiato. Facilmente accessibile a tutti, come la maggior parte delle aree protette americane, consente di effettuare, per chi lo desidera, numerosi percorsi di hiking /trekking o semplicemente, tramite le strade interne del parco, raggiungere dalla propria auto, in pochi centinaia di metri a piedi, i punti panoramici più spettacolari.

Nuovo pernottamento presso INN ON BILTMORE ESTATE

Blue Ridge Parkway

5°giorno: BLUE RIDGE PARKWAY, DA ASHEVILLE A WINSTON-SALEM (190 miglia / 300 km )
Giornata dedicata a percorrere un tratto spettacolare della straordinaria BLUE RIDGE PARKWAY, probabilmente la strada più "panoramica" d' America, 469 miglia /755km, il cui progetto è nato sotto l' amministrazione Roosvelt, a metà anni '30, proprio con l' intendo di unire, in un percorso scenografico suggestivo attraverso la catena montuosa degli Appalachi, i Parchi Nazionali dei GREAT SMOKT MOUNTAINS e SHENANDOAH, tra gli stati di North Carolina e Virginia. Questa "byways" ha la sezione più visitata all' interno delle aree protette menzionate e quindi rientra sotto il controllo del National Park Service. Poco a est di Asheville , uscendo dalla I-40 , si seguono le indicazioni (bene in vista) che portano sulla PARKWAY e se ne percorrono 90 miglia straordinarie, con sosta in vari punti panoramici, fino a Blowing Rock. Poco prima di Blowing Rock, da cui si ha una vista mozzafiato, con una breve deviazione si può accedere al GRANDFATHER MOUNTAINS STATE PARK (la vetta più alta delle Blue Ridge Mountains) per poi riprendere la Parkway oltrepassando Blowing Rock e deviando verso est , incrociando la Statale 421 che porta a WINSTON-SALEM, tappa di arrivo della giornata.

Sistemazione 1 notte presso l' HISTORIC BROOKSTOWN INN con american breakfast. Spettacolare esempio di recupero di architettura industriale in quanto l' hotel è all' interno di quella che fu una fabbrica di cotone del 1837. L' edificio è un NATIONAL HISTORIC LANDMARK.

​Per la sera, facendo un tuffo nel passato, non può mancare la cena presso THE TAVERN IN OLD SALEM , locale che serve piatti ispirati alle tradizioni dei primi coloni provenienti dalla Moravia con personale vestito in costumi dell' epoca.

Historic Salem

6°giorno: WINSTON - SALEM - RELAIGH
(103 miglia /165 km )
In mattinata visita del distretto storico di WINSTON-SALEM , fondato nella prima metà del 1700 da coloni provenienti dalla Moravia (repubblica Ceca) per sfuggire alle persecuzioni religiose dell' epoca. Diversi e significativi gli edifici storici, tutti classificati National Historic Landmark, come la SALEM TAVERN e la SINGLE BROTHER' S HOUSE. Un vero salto nella più antica storia d' America prima di percorrere le 100 miglia di strada per RELAIGH, capitale dello Stato, il cui nome porta ancor più indietro nel tempo perché assegnato in onore del famoso esploratore dell' area, Sir Walter Relaigh, primo europeo a visitare questi luoghi nel 1587. La città di Releigh offre numerose attrazioni di carattere storico/culturale di alto livello, tanto da assegnarle l' appellativo di "Smithsonian of the South". Segnaliamo il NORTH CAROLINA MUSEUM OF HISTORY che ripercorre la storia dello stato e del Sud degli USA, il NORTH CAROLINA MUSEUM OF ART che accoglie importanti collezioni di arte di ogni epoca e provenienza (americana, egiziana, europea...) tra cui 30 sculture di Rodin e lo STATE CAPITOL, edificio del 1840 in stile "greek revival", o lo spettacolare PULLEN PARK, enorme area verde di oltre 26 acri che risale al 1887, con al suo interno spazi dedicati al puro divertimento, all' arte e allo sport.

Sistemazione 1 notte presso A LOFT HOTEL (by Starwood) in solo pernottamento.

OUTER BANKS, Corolla - wild horses (photo credit: Corolla Wild Horse Fund)

7°giorno: RELAIGH - OUTER BANKS (197 miglia / 317 km )
Tutta la parte nord-est dello stato è ricca di località di rilevanza storica che meriterebbero senz' altro ulteriore approfondimento ​(l' organizzazione Albemarle Tour si occupa di promuovere l' area); sicuramente da valutare la breve deviazione, procedendo verso la costa, per visitare EDENTON , definita "one of America's prettiest town", e sicuramente lo è con la sua parata di edifici storici perfettamente conservati (uno fra tutti la Chowan County Courthose del 1767 che è un National Historic Landmak) - Il viaggio viaggio procede verso la costa del North Carolina riprendendo la Statale 64 fino ad arrivare alle OUTER BANKS , oltre 200 miglia di "isole di barriera" composte da banchi di sabbia affacciati sull'Oceano Atlantico che costeggiano tutto lo Stato (e una piccola porzione di Virginia) offrendo dei panorami incomparabili, oltre che un ecosistema particolare e unico al mondo. Le isole sono, oltre che patrimonio naturalistico, ricche di piccoli villaggi storici, antichi fari e siti di fondamentale interesse storico-culturale. Collegate fra di loro e alla terraferma tramite ponti e, per le più inaccessibili, con servizi di traghetto, meritano la sosta di almeno un paio di giorni.
(mappa delle Outer Banks) . Si può cominciare la visita della parte nord delle Outer Banks con l'isola di ROANOKE , uno dei primi siti colonizzati dagli europei (1587, Sir Relaigh) che è legato anche alla misteriosa scomparsa dei primi 117 coloni, di cui non si è avuto più traccia; ogni estate un' opera teatrale va in scena nella località di Manteo per commemorare un evento che ha sconfinato oramai nella leggenda. Sempre a Manteo, legato alle vicende dei primi insediamenti inglesi, si trova il FORT RELAIGH NATIONAL HISTORIC SITE. Si prosegue per KITTY HAWK , famosa in tutto il mondo perché dalla sua collina di poche decine di metri, nel 1903, i fratelli Wright cambiarono per sempre la storia dell' umanità con il primo volo di un uomo a bordo di un aereo, durato solo 13 secondi. Il sito è un NATIONAL MEMORIAL gestito dal National Park Service. Più a nord ancora si trova COROLLA , isola che è nota per la sua natura selvaggia al punto da ospitare un branco di cavalli selvaggi , ma è anche il luogo in cui si trova WHALEHEAD, splendida residenza storica degli anni '20 aperta al pubblico per le visite; vale la sosta anche l' HISTORIC VILLAGE di Corolla e altrettanto il CURRITUCK LIGHTHOUSE, faro storico che vanta 140 anni , visitabile al suo interno. Rientrando verso sud pernottamento a NAGS HEAD, isola che offre splendidi panorami incontaminati; qui vicino si trova per l' appunto il JOCKEY' S RIDGE STATE PARK.

Tutta la strada, partendo dalla statale US158 nei pressi di Kill Devil Hill , proseguendo poi sulla North Carolina 12, è una SCENIC BYWAYS tra le più suggestive e spettacolari d' America.

2 notti presso il FIRST COLONY INN con american breakfast. Struttura che risale al 1932 e pur nella sua semplicità ha uno charme che solo questi luoghi possono regalare.

Per la sera un solo suggerimento: BLUE MOON BEACH GRILL. Armarsi di pazienza, soprattutto in alta stagione,per uno dei locali più frequentati della zona; direttamente sulla spiaggia, ambiente informale, personale simpatico e cibo eccellente a prezzi ragionevoli.

OUTER BANKS, Cape Hatteras Lighthouse

8°giorno: OUTER BANKS /NAGS HEAD -CAPE HATTERAS
(110 miglia / 177 km)
La giornata può iniziare procedendo verso sud da Nags Head, con la prima sosta al BODIE ISLAND LIGHTHOUSE , faro storico costruito prima della Guerra Civile americana, distrutto proprio dalla guerra e ricostruito nuovamente nel 1871; uno dei tantissimi gioielli storici della costa del North Carolina. Si prosegue attraversando il
PEA ISLAND NATIONAL WILDLIFE REFUGE , un vero "santuario" per diverse specie di uccelli e di tartarughe marine, e si arriva a CHICAMACOMICO LIFESAVING STATION nell' isola di Hatteras. Si tratta di una storica stazione, una delle sette presenti un tempo su questa costa, dedicata al salvataggio in mare, istituita dal Governo Americano fin dal 1871. Oramai solo museo che commemora l' eroismo di tutti coloro che hanno rischiato (e talvolta perso) la propria via per salvare equipaggi di navi in difficoltà nelle acque dell' Oceano Atlantico. Proseguendo verso sud si arriva a CAPE HATTERAS LIGHTHOUSE, uno dei più famosi del North Carolina grazie anche alla sua livrea a linee bianche e nere oblique che lo rende inconfondibile. Il primo faro costruito in questo sito risale addirittura a fine '700; quello che si può visitare oggi, ancora in attività, risale al 1870. Resta uno dei più popolari e visitati di questa parte degli Stati Uniti. Il percorso in auto, terminati i ponti che collegano le isole, può proseguire grazie al traghetto che raggiunge l' Isola di OCRACOKE , accessibile solo via mare o in volo e quindi estremamente tranquilla e riservata, oppure rientrare verso nord verso Nags Head. Un suggerimento interessante, nel percorrere le Outer Banks, è quello di effettuare un escursione in volo (aereo o elicottero) per vedere dall' alto lo spettacolare scenario offerto da queste isole. A seguire le due principali compagnie che effettuano queste escursioni: COASTAL HELICOPTERS BARRIER ISLAND AVIATION

Nuovo pernottamento al FIRST COLONY INN .

WILMINGTON

9°giorno: NAGS HEAD-WILMINGTON (256 miglia / 411 km)
Tappa di trasferimento lungo la Statale 64 direzione West e poi lungo la 17 direzione South per raggiungere WILMINGTON , città adagiata sulle rive del fiume Cape Fear; fondata nel 1739 ha vissuto direttamente gli eventi della Guerra di Indipendenza Americana (con un importante vittoria da parte della Milizia delle Colonie nel 1776) e lo stesso ha avuto un ruolo significativo durante la Guerra Civile, dal 1861-1865. Oggi è una città moderna ma conserva un prezioso distretto storico. Tra gli edifici di rilievo, visitabili, segnaliamo BELLAMY MANSION risalente al 1859 e considerata uno dei più interessanti esempi di architettura ante-bellica , la LATIMER HOUSE risalente al 1852 e BURGWIN-WRIGTH HOUSE, straordinario esempio di architettura georgiana di fine '700 . Muovendosi appena fuori città, sempre in relazione alla visita di edifici storici, c' è l' interessante POPLAR GROVE PLANTATION, esempio raro di piantagione di noccioline , di fine '700, perfettamente conservata. Interessante il CAPE FEAR MUSEUM OF HISTORY & SCIENCE che ripercorre la storia della città, e sicuramente singolare la visita della corrazzata USS NORTH CAROLINA , nave della II Guerra Mondiale oggi museo galleggiante. Suggerito un tour in carrozza del centro storico che consente di apprezzare in maniera originale, grazie alle preziose spiegazioni delle esperte guide, ogni particolare del centro di Wilmington e dei suoi straordinari edifici storici, la gran parte dei quali sono abitazioni private. Come ultimo suggerimento consigliamo una crociera lungo il Cape Fear River a bordo di repliche di vecchi battelli fluviali ; ce ne sono di diverse tipologie, anche con cena o pranzo a bordo, e offrono sicuramente una prospettiva diversa e suggestiva della città.

1 notte a Wilmington presso CAMELLIA COTTAGE , pernottamento e colazione ; grazioso bed & breakfast in pieno centro storico cittadino.

Per la sera suggerito CATCH , ristorante specializzato in pesce, soprattutto della zona, che offre piatti eccellenti presentati in maniera impeccabile

10°giorno: WILMINGTON-CHARLOTTE (200 miglia / 322 km)
In mattinata trasferimento da Wilmington a Charlotte seguendo la I-74 in direzione West. Arrivo a Charlotte nel primo pomeriggio, rilascio dell' auto in aeroporto e imbarco per il volo di rientro in italia*.

* il soggiorno può essere prolungato con 1 notte ulteriore a Charlotte o eventualmente a Wilmington nel caso si voglia visitare la vicina isola di BALD HEAD , a sole 40 miglia, raggiungibile esclusivamente in traghetto.​

QUOTA A PERSONA : a partire da 960 EURO*

* LA QUOTA COMPRENDE: i pernottamenti in camera doppia negli hotel segnalati e il noleggio auto di cat. intermedia (tipo Toyota Corolla o similare) con km illimitati, pacchetto assicurativo completo e navigatore GPS. La quotazione è costruita sulle tariffe hotel di media/bassa stagione e può subire variazioni in base alle disponibilità di ogni singola struttura. Assicurazione medico/bagaglio di base.

Cambio EURO /DOLLARO 1.07 del 30/01/2016

la quota NON COMPRENDE: i voli aerei dall' Italia (prenotabili alle migliori tariffe disponibili al momento della richiesta) , l' assicurazione medica (suggerita e stipulabile tramite Mondial/Allianz) , i pasti , gli ingressi ai parchi e alle varie attrazioni e ogni altro servizio non segnalato alla voce "La quota comprende".

L' itinerario è in ogni caso "custumizzabile" ad hoc sulle esigenze di ciascun cliente sia come scelta degli hotel, che come durata complessiva.

© 2021 - Be Travel USA - Design and Powered by BluMade - All rights reserved | Be Travel USA è parte di ACI Blueteam S.P.A.