REAL AMERICA

La "REAL AMERICA", ovvero il consorzio dei quattro Stati del Nord-Ovest degli Stati Uniti, nato per coordinare in maniera congiunta la promozione turistica internazionale di questa regione, rappresenta la quintessenza del West Americano. Ciascuno di essi, Montana, Wyoming, North Dakota e South Dakota, possiede gli elementi essenziali che caratterizzano in maniera inconfondibile quest' area degli Stati Uniti: grandi spazi (e più fauna selvatica che abitanti...), genuina "cultura western", solide tradizioni dei Nativi Americani ben presenti nel territorio e alcuni dei National Park più iconici e famosi della Nazione (un nome per tutti lo Yellowstone National Park).
Questo territorio, attraversato delle Montagne Rocciose Americane, è una regione vastissima che copre oltre 1 milione di chilometri quadrati, comprende 2 fusi orari (Mountain Time e Central Time, rispettivamente -8 e -7 ore nei confronti dell' Italia) ma che conta una popolazione di meno di 3 milioni di abitanti; il Montana da solo ha una superficie pari quasi a quella della Germania. Qui il viaggiatore scoprirà un' incredibile varietà di paesaggi e di esperienze da vivere all' aria aperta in ogni periodo dell' anno (soggiorni nei ranch, rodei, pesca a mosca, sci, trekking, passeggiate, escursioni in motoslitta, osservazione della fauna selvatica...) e incontrerà gente cordiale e ospitale, venendo a contatto con quella che, a tutti gli effetti, rappresenta l' eredità della "Frontiera Americana", che per molti decenni ha visto in questa regione il suo limite (quasi) invalicabile.
Questa è la Real America, "TRAVEL THE WILD WEST" !

Notizie utili 

I "GATEWAY" DI ACCESSO ALLA REGIONE
La collocazione dell' area è, come si vede dalla cartina qui sopra, abbastanza fuori dalle classiche rotte aeree che collegano l' Europa al "West" Americano; nonostante ciò non mancano gli aeroporti all' interno dei 4 Stati. I più importanti, dal punto di vista logistico (per costruire itinerari) sicuramente Rapid City in South Dakota in piena aerea Black Hills e Jackson in Wyoming, a due passi dal Teton National Park e appena fuori dallo Yellowstone. Ma anche altre città hanno piccoli aeroporti ben serviti come Bozeman, Billings , Missoula e Kalispell in Montana, Casper e Cody in Wyoming, Fargo e Bismarck in North Dakota e Sioux Falls in South Dakota. Per arrivare in questi piccoli aeroporti regionali si passa da alcuni hub importanti come Denver in Colorado, Minneapolis in Minnesota o Salt Lake City nello Utah. In estate ci sono ulteriori collegamenti per altre città americane ma le porte di accesso principali restano queste tre appena menzionate. Da Denver e Salt Lake City, (fra l' altro ben collegate con voli diretti dall' Europa) data la distanza non eccessiva ai primi punti di interesse della regione, si può già prevedere di partire con la propria auto, se si intraprende un fly & drive, e lo stesso accade per gli "escorted tour" (tour con guida) in pullman.

Questo è il video promozionale della Real America che raccoglie il meglio dei 4 Stati in un collage perfetto per presentare la regione delle "Rockies".

CLIMA
Data la vastità della regione che compone la "Real America" anche il clima, pur mantenendo alcune connotazioni simili per i 4 Stati, può avere caratteristiche che cambiano con la latitudine e con la presenza, più o meno ravvicinata, di imponenti picchi montani tipici delle Rocky Mountains. Già all' interno del Montana ci sono differenze fra la parte occidentale dello stato, per la maggior parte montagnoso, con inverni rigidi ed estati fresche, anche se la parte ad ovest dello "spartiacque del Nord America" (le Rockies) risente dell' influenza delle correnti dell' Oceano Pacifico presentando inverni più miti e meno ventosi; la parte est del Montana, oltre le Montagne Rocciose, quasi del tutto pianeggiante, ha il classico clima continentale con inverni rigidi ed estati talvolta anche calde, con grosse escursioni termiche. Il Wyoming, in cui si trova il 90 % del Parco di Yellowstone, ha più o meno lo stesse caratteristiche dividendosi fra la regione occidentale montagnosa e quindi con inverni rigidi con molte precipitazioni nevose ed estati brevi e miti, mentre la sua parte occidentale, quasi del tutto pianeggiante, ha il classico clima continentale di tipo "steppico" che caratterizza le Grandi Pianure nordamericane, ovvero grosse escursioni termiche fra l' estate, che può essere anche molto calda per alcuni picchi di stagione, ed inverni molto rigidi con record di temperature negative che vanno abbondante sotto lo zero. Il North Dakota vanta uno dei climi con maggiore escursione termica del pianeta, il classico clima continentale sempre con forte declinazione "steppica"; si sono registrati picchi record, nel corso dell' anno, dai -50 °C ai + 49 °C. Fenomeni meteorologici violenti, anche se rari, sono possibili come l' improvviso e gelido vento "blizzard" proveniente dal fronte polare o i tornando che ogni tanto colpiscono lo Stato nella sua regione orientale. Lo stato del South Dakota presenta le connotazioni del clima continentale, anche se meno "estreme" che nel confinante North Dakota; si hanno quindi estati miti ed inverni freddi con temperature che scendono frequentemente sotto lo zero. Anche il South Dakota, nella sua regione orientale che rientra nel corridoio che attraversa trasversalmente gli USA denominato "tornado alley", può essere talvolta colpito da questi violenti fenomeni atmosferici.
Sicuramente la stagione migliore per visitare tutta l' area della "Real America" è l' estate, già da inizio giugno e con giornate di bel tempo sino a fine settembre; piacevole in certe aree (ad esempio le Black Hills, o lo Yellowstone) anche l' inizio autunno e comunque spettacolare anche la stagione invernale per gli amanti delle attività sulla neve, sempre organizzate con estrema efficienza nelle principali aeree turistiche.

DOCUMENTI - Non è richiesta alcuna documentazione particolare per la visita di ciascuno degli stati delle Rockies se non, come al solito, passaporto in corso di validità che rispetti la normativa di ingresso negli USA e registrazione ESTA. Per coloro che desiderano noleggiare un' auto per un "fly & drive" segnaliamo che non è obbligatoria la patente di guida internazionale per nessuno dei 4 stati ma è sufficiente la patente italiana.

© 2018 - Be Travel USA - Design and Powered by BluMade - All rights reserved | Be Travel USA è parte di Blueteam Travel Group